fbpx

ENDODONZIA

Quando compare il classico mal di denti significa che i batteri della carie hanno coinvolto la polpa dentaria e che questo dente necessita di una terapia endodontica (devitalizzazione).
L’endodonzia si occupa del sistema dei canali radicolari, cioè quello che sta dentro al dente: la polpa viene rimossa, i canali disinfettati e in seguito sigillati per evitare il ripresentarsi della sintomatologia.
L’utilizzo di apparecchiature all’avanguardia (microscopio operatorio, sorgenti ad ultrasuoni, radiografie digitali, micromotori dedicati) garantisce eccellenti risultati in termini di detersione, sagomatura e otturazione del sistema canalare.
Talvolta denti già devitalizzati richiedono di essere ritrattati proprio per assicurare l’eliminazione della maggior parte dei batteri e curare i cosiddetti granulomi. Il granuloma è un’infezione localizzata all’apice del dente, diagnosticabile solo grazie ad un esame radiografico e che spesso si riscontra in corrispondenza di devitalizzazioni corte o mal eseguite. Non sempre i granulomi sono dolorosi, tuttavia è indispensabile l’eliminazione di questa infezione per evitare disseminazione di germi nell’organismo (come ampiamente dimostrato da diversi studi scientifici) e per fornire un valido supporto all’eventuale protesi che verrà allestita su quel dente.

RICORDA!
Un trattamento endodontico ben eseguito richiede tempo e pazienza
Le radiografie sono indispensabili per fare diagnosi di granuloma
I granulomi vanno curati: possono fare molto male e rilasciare batteri nel nostro organismo
faccette